origin wine - collaboration with azienda agricola Specogna (UD) - www.specogna.it

Identità 1,50 L   

B1
B1
B2
B2
B3
B3

Pinot Grigio 1,50 L   

Duality 1,50 L   

Oltre 1,50 L   

Pignolo 1,50 L   

Identità Bianco Doc Friuli Colli Orientali

 

Un vino che nasce dall’ unione dei 3 grandi vitigni autoctoni a bacca bianca del Friuli, per rappresentare al meglio la grande potenzialità qualitativa di questo territorio.

 

Vitigni:Friulano – Malvasia - Ribolla gialla

Anno impianto:Vigneti piantati tra il 1960 ed il 1978

Numero ceppi:da 4500 piante ad ettaro

Altitudine:da 110 a 170 m.s.l.m.

Giacitura:Collinare con esposizione a sud est

Natura del terreno:Marna ed Arenaria

Zona del vigneto:Rocca Bernarda

Produzione:± 1kg di uva per pianta

Sistema di allevamento:Capuccina e Candelabro

Colore:

Giallo intenso con leggeri riflessi verdi

 

Profumo:

Dolce, ampio, speziato con spiccate caratteristiche varietali; con sentori di agrumi, mandorla, mallo di noce, frutta esotica e richiami di pesca a polpa bianca, salvia e pepe bianco

 

Gusto:

Vino potente, strutturato, con buona acidità ed armonica complessità fruttata e speziata; il tipico retrogusto di mandorla e frutta esotica è molto persistente

 

Vinificazione:

Vendemmia a mano in cassette da 10 kg;

Diraspa-Pigiatura soffice;

24 ore di macerazione sulle bucce;

Svinatura e fermentazione (con lieviti indigeni) in tonneaux di rovere da 500 litri;

In seguito il vino affina in botti da rovere da 500 litri per circa un anno;

Dopo un anno il vino viene posto in vasche d’ acciaio dove riposa per almeno 6 mesi;

Dopo questo periodo avviene quindi l’imbottigliamento. 

Pinot Grigio Ramato riserva

Vitigni:

100% Pinot Grigio

Anno impianto:

1968

Numero ceppi:

da 4000 piante/ha

Altitudine:

da 170 m.s.l.m

Giacitura:

Collinare con esposizione a sud est

Natura del terreno:

Marna ed Arenaria

Zona del vigneto:

Rocca Bernarda

Produzione:

da 1kg di uva per pianta

Sistema di allevamento:

Guyot e Capuccina

Colore:

Ramato intenso

Profumo:

Al naso si presenta complesso, con note di frutta sotto spirito, marasca e frutti di bosco

Gusto:

 Al palato si esprime con note molto vellutate, grande struttura e persistenza

Vinificazione:

  • Vendemmia a mano;

  • Pigiatura soffice e posizionamento in tini di legno;

  • 15 giorni di macerazione sulle bucce (è questo il momento in cui il vino acquisisce la sua peculiare tonalità ramata), e svolgimento della fermentazione alcolica con lieviti indigeni;

  • Il vino viene quindi fatto affinare in barrique di rovere per 24 mesi;

  • Dopo l' imbottigliamento segue un periodo di circa sei mesi prima dell' uscita sul mercato;

'Duality' DOC Friuli Colli Orientali

‘Duality’ nasce dall’ unione ( Dualità) di uve di Sauvignon blanc ottenute in vigneti con caratteristiche opposte l’ uno all’ altro. Infatti, un apezzamento ha esposizione a Sud il che permette alle uve che se ne raccolgono di raggiungere maturazioni più elevate che garantiscono struttura, calore e morbidezza. L’ altro vigneto, invece, è esposto a Nord-Est in una zona che risente maggiormente delle escursioni termiche garantendo note aromatiche più varietali ed una maggiore acidità che dona grande freschezza.

 

 

Vitigni:

Sauvignon blanc 100%

Anno impianto:

1990

Numero ceppi:

± 5000 piante ad ettaro

Altitudine:

da 130 a 180 m.s.l.m.

Giacitura:

Collinare con esposizione a nord-est e sud

Natura del terreno:

Marna ed Arenaria

Zona del vigneto:

Produzione:

± 1kg di uva per pianta

Sistema di allevamento:

Guyot e Capuccina

Colore:

Giallo paglierino

Profumo:

Profumo varietale elegante, con note agrumate di pompelmo, sentori di fiori di sambuco e pietra focaia , menta e frutta esotica.

Gusto:

Strutturato, intenso, voluminoso, di buona tensione acida; con sensazioni varietali complesse ed intense e retrogusto lungamente persistente

Vinificazione:

  • Vendemmia a mano in cassette da 10 kg. Si effettuano più passaggi di vendemmia, per cercare di raccogliere i grappoli solamente quando hanno raggiunto una perfetta maturazione;

  • Diraspa- pigiatura soffice;

  • Succesivamente si effettua una macerazione a bassa temperatura per 12 ore;

  • Decantazione statica a freddo per circa 48 ore, e quindi travaso del pulito;

  • Fermentazione ed affinamento in barrique di rovere (di secondo passaggio) da 225 litri per circa 12 mesi;

  • Quindi segue un ulteriore affinamento di circa 6 mesi in acciaio;

  • Dopo questo periodo si effettua l'imbottigliamento.

'Oltre' Rosso DOC Friuli Colli Orientali

Un vino nato dalla nostra passione per i 3 grandi vitigni autoctoni a bacca rossa del Friuli…

Vino in edizione limitata.

 

Vitigni:

Refosco dal P.R. / Schiopettino/ Pignolo

Anno impianto:

1966 and 2000 (diversi periodi d' impianto a seconda della varietà)

Numero ceppi:

da 4000 a 5000 piante ad ettaro

Altitudine:

da 130 a 210 m.s.l.m

Giacitura:

Collinare con esposizione a Sud

Natura del terreno:

Marna ed Arenaria

Zona del vigneto:

Rocca Bernarda e Rosazzo

Produzione:

± 800 grammi di uva per pianta

Sistema di allevamento:

Guyot

Colore:

Colore rosso rubino intenso e profondo.

Profumo:

Al naso richiama la frutta rossa, il cuoio, il cacao, il caffè, le spezie in un'avvolgente sensazione complessiva

Gusto:

Al palato si propone deciso ma armonico nella complessità dei gusti e bilanciato nella sua acidità. Si possono percepire le sensazioni del ribes, della ciliegia nera, della liquirizia e del cacao con una importante struttura e persistenza .

Vinificazione:

  • Vendemmia a mano in cassette da 10 kg delle migliori uve di Refosco dal Peduncolo Rosso, Pignolo e Schiopettino;

  • Diraspa - Pigiatura soffice;

  • ± 20 giorni di macerazione sulle bucce in tini di rovere, con svolgimento della fermentazione alcolica (la fermentazione avviene con lieviti indigeni);

  • Svinatura ed affinamento in barrique di rovere da 225 e 228 litri ;

  • Dopo circa 24 mesi si procede all' imbottigliamento (senza filtrazione) nella luna calante di gennaio. Seguono quindi ulteriori ±6 mesi di affinamento in bottiglia prima che il vino venga immesso sul mercato.

Pignolo

La sua presenza in Friuli risulta essere risalente a diversi secoli fa. La sua origine: le vigne dell’Abbazia di Rosazzo. Poi venne dimenticato dalla storia e dagli uomini … a causa delle sue basse rese e della sua sensibilità alla malattia dell’ oidio che lo fecero sfavorire a varietà più resistenti e produttive. Ma poi, grazie alle indicazioni di Walter Filiputti si ritrovarono le ultime due viti superstiti, dalle quali si ripropagarono le nuove piante dal 1978. E questo grande vino riprese il suo cammino. La vite di Pignolo desidera terreni marnosi, asciutti e ben esposti a Sud. L’uva è ricca in tannini, offre alte concentrazioni zuccherine e ottimo colore. Il vino è uno dei grandi rossi d’Italia, potente e dalla personalità fortissima. E’ capace di invecchiare con nobiltà oltre i 20 anni.

(Testo e Parole tratti dagli scritti di Walter Filiputti).

Vitigni:

Pignolo 100%

Anno impianto:

1996

Numero ceppi:

4000 piante per ettaro

Altitudine:

± 170 m.s.l.m.

Giacitura:

Collinare con esposizione a sud

Natura del terreno:

Marna ed Arenaria

Zona del vigneto:

Rosazzo

Produzione:

± 800 grammi di uva per pianta

Sistema di allevamento:

Guyot

Colore:

Colore rosso rubino intenso e profondo con sfumature violacee

Profumo:

Al naso si esprime in tutta la sua potenza con note di prugna, violetta, ciliegia, mora di gelso, cacao, caffè, cuoio, vaniglia e spezie in un'armonica fusione che possiamo percepire anche al palato

Gusto:

Il gusto di frutta, i tannini e l'acidità equilibrata fanno del Pignolo un vero,

nobile interprete dei vini rossi friulani

Vinificazione:

  • Vendemmia a mano in cassette da 10 kg;

  • Diraspa - Pigiatura soffice;

  • Macerazione di circa 10 giorni sulle bucce in tini di rovere e svolgimento della fermentazione alcolica (con lieviti indigeni);

  • Il vino viene poi fatto affinare per il 50% della massa in botti di rovere da 500 litri, mentre il restante 50% affina in barrique di rovere da 228 litri;

  • Il periodo di affinamento è di circa 36/38 mesi e successivament si passa all' imbottigliamento (senza filtrazione);

  • Dopo essere stato imbottigliato, il vino affina in bottiglia per ±12 mesi e quindi viene immesso sul mercato.